• Dona il 5 per mille
  • Ottobre Rosa 2020
Previous Next

“Cammino e guadagno salute” – Tornano gli appuntamenti gratuiti del nordic walking con l’Associazione Provinciale LILT di Campobasso

L’attività fisica è indispensabile non solo per preservare la salute ma anche per combattere i tumori. Diversi studi epidemiologici hanno dimostrato come l’attività fisica o sportiva, anche a livelli non agonistici, se praticata con regolarità, contribuisce a ridurre del 30% il rischio di mortalità in generale(Healthy People 2010). Uno studio americano ha evidenziato che l’attività sportiva abbatte il rischio per 13 tipi di tumore: chi fa esercizio fisico ha il 7% di probabilità in meno di ammalarsi. Si riduce il rischio di recidive del 20-40% per il tumore del seno e aumenta la sopravvivenza delle donne operate.

La sedentarietà, oltre a predisporre all’obesità, è un fattore di rischio non solo per i tumori ma anche per le malattie cardiovascolari e il diabete. Il movimento contribuisce, inoltre, al benessere psicologico riducendo ansia, depressione, senso di solitudine.

Quindi un’attività fisica regolare e di moderata intensità, quale quella di camminare, andare in bicicletta o fare qualche sport, è uno degli elementi più importanti per mantenersi in buona salute.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia di praticare almeno 30 minuti al giorno di attività fisica moderata, corrispondenti più o meno a 10.000 passi, per ottenere benefici per la salute.

Fin dall’antichità il cammino è stato riconosciuto come il migliore amico della salute in quanto mette in movimento una buona parte della muscolatura corporea, attiva il gruppo cardio vascolare e procura una corretta postura.

Per questo da diversi anni l’Associazione Provinciale della LILT di Campobasso ha introdotto tra le varie attività il Nordic Walking, che alla camminata associa l’utilizzo dei bastoncini aumentando così fino al 90% il coinvolgimento muscolare. 

“Il Nordic Walking – spiega Amerigo Di Giulio, consigliere della LILT e referente dell'Associazione per la promozione dell’attività fisica, – deriva dal cammino, però l’utilizzo di appositi bastoncini dotati di alcuni specifici particolari quali l’altezza, la manopola e il lacciolo, offre il giusto appoggio per un buon equilibrio, una corretta postura e costituiscono un’opportunità per il coinvolgimento della parte superiore del corpo anche nella camminata. La coordinazione degli arti inferiori e superiori viene notevolmente interessata, la respirazione deve essere ottimale e abbinata al gesto tecnico. Questi miglioramenti fisici portano come conseguenza ad un benessere psicofisico con un consumo di calorie superiore del 20-30% rispetto a quello della camminata normale, oltre che ad un rinforzo del sistema immunitario e protezione dell’organismo dall’osteoporosi. Il Nordic Walking non è solo camminata, infatti con l’utilizzo dei bastoncini si possono associare una serie di esercizi che portano a un potenziamento muscolare e mobilità articolare e se tutto questo lo contempliamo in un contesto all’aria aperta fa sicuramente bene. L’importante è seguire i tre cardini dell’attività fisica: metodo, continuità e sapienza”.

E hanno fatto ritorno gli appuntamenti con il Nordic Walking, con lezioni e camminate gratuite per i soci e aperte anche ai più piccoli, promosse dall’Associazione Provinciale di Campobasso della LILT e coordinate dall’espertissimo volontario Amerigo. Chi è interessato all’approccio con questa disciplina e a prendere parte ai gruppi di cammino può contattare direttamente Amerigo al 333.8333435 oppure la segreteria Lilt dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 allo 0875-714008.122440862 2789428617959043 6891612858985169601 o

Convocazione Assemblea dei soci

Termoli 24/08/2020

 Ai Soci della Associazione Provinciale di Campobasso della L.I.L.T.

Oggetto: Convocazione Assemblea dei soci

E’ convocata L’Assemblea dei Soci dell’Associazione Provinciale di Campobasso della L.I.L.T. per il giorno 6 settembre 2020 alle ore 13.00 in prima convocazione ed il 7 settembre 2020 alle ore 18,0 in seconda convocazione. La riunione si terrà in presenza nello spazio antistante l’ingresso della sede di via Molinello n. 1 (ex Dispensario antitubercolare) a Termoli, opportunamente attrezzato, con il seguente ordine del giorno:

  • Aggiornamento Statuto all’atto di indirizzo n. 6 della Sede Centrale del 22.07.2020
  • Costituzione delegazioni comunali - Comunicazioni
  • Attività previste per “Ottobre rosa” – Comunicazioni
  • Campagna adesione soci – Provvedimenti

Si raccomanda, viste le disposizioni nazionali e regionali che disciplinano la tenuta di riunioni in presenza, di presentarsi muniti di mascherina di protezione da tenere correttamente posizionata durante tutto il tempo di durata dell’assemblea. Si raccomanda, inoltre, il rispetto delle distanze di sicurezza imposte dalla disposizioni.

Sicura di poter contare sulla vostra collaborazione, si inviano cordiali saluti

   

  Il Presidente

dott.ssa Carmela Franchella

Scarica- Convocazione Assemblea dei Soci Lilt CB

 

 

Comunicato stampa della Associazione LILT di Campobasso

Muoiono circa 500 persone al giorno: ambulatori e ospedali devono potenziarsi e ridurre le attese. Forte richiamo lanciato dal Presidente Nazionale della LILT

 “Nel dopo lockdown occorre potenziare il sistema sanitario per i malati di cancro con più mezzi diagnostici e più operatori sanitari”. La dottoressa Carmela Franchella, presidente dell’associazione provinciale della Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, fa eco all’appello lanciato dal Presidente nazionale prof. Francesco Schittulli. “L’emergenza sanitaria legata al Covid – continua la dottoressa Franchella – ha pesato fortemente sui malati di tumore a causa di terapie e controlli rinviati, esami diagnostici e visite cancellati.
L’emergenza Coronavirus ha danneggiato tutti i malati, sia quelli che già stavano combattendo contro il tumore ma anche i nuovi malati spesso a causa delle diagnosi tardive ritardate dal lockdown. La nostra sezione non si è fermata e la LILT ha attivato una serie di iniziative per continuare ad essere al fianco dei malati oncologici.
Abbiamo continuato a fare prevenzione anche con la metodologia a distanza, ma ad esempio abbiamo dovuto interrompere il servizio di trasporto dei malati oncologici e le visite presso gli ambulatori di psicologia e nutrizionistica garantendo un supporto via internet. “Il nostro lavoro sul territorio – conclude la Franchella – è capillare con i progetti di prevenzione primaria, secondaria e terziaria.
Non smetteremo mai di far conoscere i fattori di rischio della malattia oncologica contro la quale un corretto stile di vita e la diagnosi precoce sono strategie vincenti da adottare quotidianamente”.

Ma adesso, per i malati di cancro, è necessario mettere in campo maggiori risorse e più personale.

Per questo la LILT Nazionale ha chiesto a gran voce il bollettino quotidiano dei malati di cancro, lanciando così una provocazione per far conoscere i dati di una patologia che causa 500 morti al giorno e che viene quotidianamente diagnosticata ad oltre 1000 italiani.

“Perché – ha lanciato forte l’appello il dottor Francesco Schittulli - i cittadini non vengono informati quotidianamente, come fatto per l’emergenza sanitaria Covid durante il periodo peggiore della pandemia, sul numero di nuovi malati e vittime che ogni giorno causa il cancro? Eppure i dati parlano chiaro. Tutto il mondo dell’oncologia lo denuncia ormai da qualche settimana: l’emergenza Coronavirus è scesa come una scure anche sui malati di tumore. Visite rinviate, controlli di prevenzione e follow-up cancellati, terapie trascurate: tutto questo non potrà che trasformarsi in nuove tardive diagnosi e nuovi morti, eppure non credo si stia recependo fino in fondo la gravità della situazione. 
E’ tempo che le Regioni potenzino il sistema sanitario, loro delegato e gestito, per sopperire ai mesi di lockdown: occorrono più operatori sanitari, più mezzi diagnostici, servono ambulatori, e tutto ciò al più presto. I cittadini devono conoscere bene i rischi e i numeri del fenomeno cancro, un pericolo per la salute di tutti e un peso anche finanziario per il sistema sanitario, solo così applicheranno i principi della “prevenzione” che la LILT da sempre diffonde come primo scudo contro questa terribile malattia”.

Rimaniamo in contatto:

  • linea verde anonima e gratuita:               LILT per te 800 662 492 

 linea verde anonima e gratuita nazionale: SOS LILT   800 99 88 77 

__________________________________________

LILT e SCUOLA: distanti, ma….. SOCIAL #diccilatua!!


Peer

 

Durante il periodo di lockdown, i volontari e gli operatori della LILT di Campobasso hanno proseguito il lavoro di prevenzione primaria in ambito scolastico con numerose iniziative appositamente ideate per adattarsi alla didattica a distanza.

                Gli operatori di Luoghi di Prevenzione Molise hanno proseguito online molte attività di educazione alla salute, destinate ai ragazzi e ai docenti. In particolare, i docenti iscritti al corso FAD “Guadagnare Salute con la LILT”, si sono avvalsi del supporto degli operatori esperti per sviluppare conoscenze e competenze certificate e finalizzate alla realizzazione di interventi efficaci di promozione della salute all'interno della scuola.

                Nell’ambito delle collaborazioni in atto con il Ministero dell’Istruzione e il Ministero della Salute, LILT e Luoghi di Prevenzione, la potenzialità dei Corsi FAD presenti sulla piattaforma didattica  www.guadagnaresaluteconlalilt.it è aumentata grazie ad una nuova proposta formativa, intitolata CONOSCERE PER PREVENIRE,  sul tema della prevenzione del contagio da Coronavirus. Conoscere Per Prevenire è una raccolta di materiale didattico (filmati, schede di approfondimento, attività pratiche...) che sviluppa un percorso dalla salute alla comprensione della malattia, in relazione agli eventi attuali (e.g. prevenzione del contagio, epidemia, coronavirus, stili di vita). Il nuovo corso, interamente online e accessibile gratuitamente a tutti i docenti,  intende favorire l’acquisizione di fattori protettivi per la propria e l’altrui salute, utilizzando contributi didattici di tipo multimediale e unità di apprendimento diversificate per le scuole primarie e secondarie.

                Le attività si supporto online alla didattica da parte degli operatori del Centro “Luoghi di Prevenzione Molise” hanno coinvolto anche gli studenti dell’Istituto Superiore di Larino impegnati in un percorso di educazione fra pari. Da qui l’idea di creare il profilo Instagram  white_room2.0 per continuare a svolgere una Peer Education autonoma e creativa. Il social, che ha raccolto le istanze dei ragazzi, è stato utilizzato come una risorsa positiva per condividere con immediatezza contenuti sul benessere e la quotidianità, stimolando il confronto e la riflessione tra i giovani follower con l’hashtag #diccilatua.

Anche gli studenti dell'IPSEOA Federico di Svevia di Termoli hanno lavorato durante questi ultimi mesi, tramite didattica a distanza, all’ideazione di aperitivi analcolici salutari, col contributo della docente di riferimento e degli operatori LILT CB – Luoghi di Prevenzione Molise. In particolare, i ragazzi hanno realizzato opuscoli esplicativi delle ricette e delle proprietà benefiche per la salute degli ingredienti selezionati e consentire la diffusione di sani stili di vita nella preparazione dei Drink del Benessere.

I prodotti di queste due attività è stati presentati dagli studenti stessi, alla Rassegna nazionale: "Nuovi Paesaggi della Prevenzione: Seminario sulla relazione fra espressività e prevenzione nelle Scuole Secondarie di primo e secondo grado", che si è svolto su piattaforma ZOOM, il  3 e 4 giugno 2020 in videoconferenza da Luoghi di Prevenzione della LILT di Reggio Emilia. I contributi  dei ragazzi sono il risultato di laboratori creativo/espressivi, portati avanti con impegno dai docenti e dagli operatori di Luoghi di Prevenzione Molise.

                I percorsi educativi, promossi dalla LILT, sono basati su un modello d'intervento dove "sperimentare" ha un ruolo importante nei processi di cambiamento di  comportamenti non salutari dei ragazzi e di crescita individuale. A settembre, quando i ragazzi rientreranno nelle aule scolastiche, anche il progetto Guadagnare Salute con la LILT sarà riadattato alle nuove modalità con cui verrà sviluppata la didattica.

________________________________

LA PREVENZIONE NON SI FERMA


(Clicca per ingrandire)
La Prevenzione non si ferma

LILT PER TE: una linea telefonica per offrire informazioni e consulenza a chi vorrebbe modificare alcuni comportamenti non salutari, come il consumo di tabacco, un'errata alimentazione ed uno stile di vita sedentario.

LILT PER TE - 800 662 492 è una linea telefonica nazionale, anonima e gratuita, attiva dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 15.00, messa a disposizione della LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI (LILT) per stare vicino a tutti i cittadini assolvendo alla sua missione primaria: quella di diffondere i corretti stili di vita, per tenere lontano il cancro e vivere bene a lungo, anche restando a casa.

La LILT di Campobasso sostiene questa iniziativa partecipandovi con i suoi operatori qualificati, e ricorda inoltre che sul territorio provinciale continua ad offrire i servizi di sempre: corsi di disassuefazione al fumo e consulenza nutrizionale.

Scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  per avere maggiori informazioni sui servizi erogati dalla LILT nella provincia di Campobasso. 

________________________________


Comunicato della Lilt CB

Termoli 07/04/2020 - Prosegue l’attività della LILT CB in modalità smart working

L’Associazione Provinciale di Campobasso della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori e l’Associazione #Molisenocovid (formata da un gruppo di dipendenti ed ex-dipendenti ASREM), hanno concluso la sottoscrizione #STOPCONONAVIRUS - AIUTACI A FERMARLO! e devolveranno all’ASREM il ricavato per l’acquisto di attrezzature necessarie a potenziare la terapia intensiva degli ospedali pubblici.

Nel frattempo, anche in tempi di rigide restrizioni, prosegue il lavoro di prevenzione della LILT in modalità smart working.
Il tema è quello della prevenzione oncologica e della sensibilizzazione sugli stili di vita salutari, sottoposti ad un concreto e maggiore rischio per il sussistere delle restrizioni individuali.

In questo momento particolarmente delicato dal punto di vista sociale e sanitario, in cui tutti siamo chiamati a restare a casa per contrastare il contagio da COVID-19, la LILT di Campobasso, grazie alla disponibilità di molti volontari e operatori, prosegue il proprio lavoro di prevenzione con numerose iniziative che si svolgono attraverso il telefono e via Internet.

Gli operatori impegnati nei progetti di prevenzione primaria continuano a collaborare con i docenti delle scuole per proseguire le attività di educazione alla salute destinate agli alunni, offrendo la loro consulenza per riadattare gli interventi nelle “nuove” modalità della didattica a distanza. 

Gli insegnanti iscritti al corso FAD “Guadagnare Salute con la LILT”, hanno usufruito del tutoraggio mediante videoconferenze con gli operatori di Luoghi di Prevenzione Molise, per approfondire i contenuti trattati e proseguire nell’acquisizione di competenze per la promozione della salute a scuola.

Grazie al supporto della tecnologia abbiamo reso disponibile uno spazio d’incontro virtuale con gli studenti impegnati nell’educazione fra pari, per proseguire le attività avviate insieme durante l’anno scolastico e accogliere le loro proposte ed esperienze.

Da qui l’idea di creare un canale social in cui far sentire la propria voce attraverso le nuove tecnologie stimolando il confronto e la riflessione con i coetanei: un portale di condivisione come risorsa per continuare a svolgere il loro ruolo di Peer Educator in maniera creativa, mediante i canali di comunicazione attualmente disponibili.

Un gruppo di operatori volontari, già impegnati presso lo sportelo oncologico della LILT si stano facendo carico anche di accompagnare il percorso dei malati oncologici e delle loro famiglie fornendo un supporto telefonico a distanza, volto ad orientare il paziente nella scelta dei servizi più appropriati ai propri bisogni, in questo momento emergenziale.
A tale riguardo, un assistente sociale, fungendo da ponte tra l’Associazione e l’utenza, sta ricontattando telefonicamente i nostri utenti sia dello sportello oncologico e sia del servizio di accompagnamento al Centro unico regionale di radioterapia, per accogliere le loro richieste e fare da collegamento con altri professionisti.
Quindi in base alle esigenze concrete degli utenti, la LILT di Campobasso promuove e garantisce costanti collegamenti con un nutrizionista, gli psicologi e con quei servizi esterni (pubblici e/o privati) per l’approvvigionamento di farmaci, di mascherine e di generi di prima necessità in collaborazione con la Caritas Parrocchiale della Parrocchia di San Pietro a Termoli

Infine, è importante ricordare anche la nostra partecipazione alla iniziative della LILT Nazionale che ha attivato due  LINEE VERDI nazionali di cui una, denominata  “SOS LILT – 800998877” è indirizzata ai malati oncologici e alle loro famiglie per rispondere a problematiche connesse alla patologia oncologica, aggravata dalla contingente emergenza socio-sanitaria determinatasi dall'infezione COVID-19.
L’altra linea verde denominata “LILT PER TE - 800662492 “, andrà ad esaltare il ruolo significativo della “prevenzione primaria”.
Quest’ultima è un servizio che la LILT dedica ed erogherà a tutti coloro che, stando a casa, potrebbero modificare alcuni comportamenti salutari, come ad esempio la ripresa e/o il maggior consumo di tabacco, una errata alimentazione ed una maggiore sedentarietà.
Entrambi le LINEE VERDI sono operative dalle ore 10.00 alle ore 15.00, dal lunedì al venerdì, e saranno gestite da una Task Force di qualificati esperti in grado di poter rispondere ai quesiti posti dagli utenti ed accompagnarli così in un percorso che ha l'obiettivo di motivare al cambiamento.

In sintesi, la situazione emergenziale in cui ci siamo ritrovati e le limitazioni conseguenti hanno rappresentato per noi comunque un’occasione di crescita personale e professionale, dando prova di sensibilità e coinvolgimento di tutti i volontari della LILT costantemente impegnati nella promozione della salute e nella prevenzione oncologica.

______________________________

Comunicato Coronavirus

LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
ASSOCIAZIONE PROVINCIALE DI CAMPOBASSO

 
Cari amici, soci, volontari,
per garantire la sicurezza di tutti i cittadini vi comunichiamo le disposizioni per le nostre attività e iniziative programmate precedentemente alla situazione di emergenza sanitaria nazionale, in rispetto dei DPCM del
giorni 8 - 9 e 11 marzo:
 
· Sono rinviati a data da destinarsi tutte le attività e gli incontri previsti nel periodo indicato, eventuali deroghe saranno comunicate di volta in volta;
· Chiusura al pubblico della segreteria della Sede di Termoli di via del Molinello (ex dispensario Antitubercolare);
· Sospensione delle attività dello Sportello psico-oncologico presso il D.H. Oncologia dell’Ospedale San Timoteo di Termoli;
· Sospensione delle attività presso il Centro Luoghi di Prevenzione Molise del Vietri di Larino;
· Sospensione delle mammografie previste dal progetto “La Prevenzione va in Fabbrica”;
· Sospensione delle visite previste dalla “Settimana di Prevenzione Oncologica”, rimandata a livello nazionale a data da destinarsi;
· Sospensione della consegna delle parrucche per i pazienti in trattamento chemioterapico;
· Sospensione del servizio di trasporto dei pazienti presso i luoghi di cura.
 
Le attività di sostegno e supporto a distanza saranno comunque garantite. Siamo sempre raggiungibili tramite mail scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Per particolari richieste, chiarimenti ed urgenze chiamare i seguenti numeri 329.6145220 - 331.2610741 – 340.6130599: un ns volontario potrà rispondere alle vostre istanze ed indirizzare le richieste ai ns responsabili, consulenti o specialisti.

Permetteteci, poi, di inviarvi un caloroso invito a rispettare le indicazioni date dagli ultimi decreti del governo nazionale, cui tutti ci dobbiamo attenere tassativamente:

· Non usciamo di casa se non per necessità, manteniamo sempre la distanza di sicurezza di almeno 1 metro dagli altri;
· Laviamoci le mani spesso e sempre al rientro a casa, anche con acqua e sapone per almeno 40 -60 secondi, se non abbiamo le soluzioni idroalcoliche al 65-75;
· Non passiamoci il telefonino con persone che incontriamo;
· All’occorrenza disinfettiamo le superfici con soluzioni di amuchina all’1%.

Infine invitiamo tutti coloro che sono rientrati o rientreranno da una delle zone prima definite “rosse“ o sono stati a contatto con persone risultate positive al tampone per il coronavirus, all’autosegnalazione al proprio Medico Curante o al numero di riferimento regionale (Nella Regione Molise per informazioni o segnalazioni sono attivi i numeri: 0874-313000 e 0874-409000) per ricevere precise indicazioni sul loro comportamento e sulla loro gestione da parte delle autorità sanitarie competenti.
Se presentate sintomi similinfluenzali (febbre, tosse, ecc.) consultate telefonicamente il Vs. Medico Curante.
 
Abbiate cura di voi e dei vostri familiari! Estendete queste precauzioni e informazioni anche a loro.
Uniti ce la faremo!
#iorestoacasa
 
Termoli 12 marzo 2020 Il Presidente LILT CB
Dott.sa Carmela Franchella
 
 

LILT FOR WOMEN, CAMPAGNA NASTRO ROSA 2020: DA GIOVEDI' LE PRENOTAZIONI ON LINE PER LE VISITE GRATUITE

 

Disponibilità Visite senologiche e ginecologiche terminata! Iscrizioni aperte per gli incontri dedicati alla promozione di sani stili di vita e ai laboratori di maquillage-acconciatura, sul sito nastrorosa.legatumoricb.it

Aggiornamento 13/10/20: Molte sono le richieste pervenute, tanto da esaurire in breve tempo i posti disponibili. La LILT, infatti, nel mese di ottobre lancia un messaggio di promozione della cultura della prevenzione attivando gli ambulatori, distribuendo materiali informativi e opuscoli, supportando iniziative di sensibilizzazione, coinvolgendo un numero sempre più ampio di donne. La LILT vuole essere di supporto, complementare ed integrativa al Servizio Sanitario pubblico, e chi non riesce a partecipare alla campagna Nastro Rosa 2020, può rivolgersi per una prenotazione con ricetta medica alla Breast Unit, Unità Operativa regionale per la diagnosi e la cura del tumore alla mammella, telefonando al numero 0874 409 552.

 

Visite senologiche e ginecologiche gratuite negli ospedali San Timoteo di Termoli e Cardarelli di Campobasso grazie alla Lilt di Campobasso con la Campagna "Nastro Rosa". L'iniziativa punta a fornire un servizio soprattutto alle donne che rimangono fuori dalle fasce dello screening regionale. E l'appuntamento di quest'anno è ancora più importante per recuperare il tempo perso nella pandemia da Covid19. A Termoli nei giorni 14,18 e 25 ottobre sarà possibile sottoporsi agli accertamenti negli ambulatori dell'ospedale, il 12 e il 15 ottobre al Cardarelli di Campobasso.
    Il Comune di Termoli sarà illuminato di rosa il 17 ottobre.
    La Lilt presenterà eventi e iniziative in vari centri del Basso Molise: Palata, San Martino in Pensilis, Larino, oltre a Campobasso e Termoli. Gli interessati possono prenotare la visita sul sito della Lilt.
    "Nel periodo di lockdown - ha dichiarato la presidente della Lega italiana tumori di Campobasso Carmela Franchella - più di un milione di esami e di screening in meno si è tradotto nel rallentamento delle visite e nei rinvii di interventi chirurgici. Una drastica riduzione della prevenzione oncologica che potrebbe avere una grave ripercussione sulla mortalità da cancro nei prossimi anni. Anni di prevenzione sono andati in fumo a causa di questo periodo. Per questo, nel post lockdown, cioè adesso, è importante recuperare questo gap e necessario potenziare il sistema sanitario per i malati di cancro con più mezzi diagnostici e più operatori sanitari". (ANSA).

Convocazione Consiglio Direttivo Provinciale LILT CB

 E’ convocato il Consiglio Direttivo della L.I.L.T Associazione Provinciale di Campobasso 

per il giorno 6 settembre 2020 alle ore 12.00 in prima convocazione ed il 7 settembre 2020
alle ore 15,30 in seconda convocazione. La riunione si terrà in presenza presso la sede di via Molinello n. 1
(ex Dispensario antitubercolare) a Termoli con il seguente ordine del giorno:


1. Aggiornamento Statuto all’atto di indirizzo n. 6 della Sede Centrale del 22.07.2020
2. Approvazione costituzione delegazioni comunali di Campobasso, Larino, San Martino in Pensilis e Termoli
3. Programma iniziative con Istituti scolastici - Provvedimenti
4. Attività previste per “Ottobre rosa” – Assegnazione incarichi
5. Progetto Gemelli – Adesione iniziativa
6. Campagna adesione soci – Provvedimenti
 
Viste le disposizioni nazionali e regionali che disciplinano la tenuta di riunioni in presenza, si ritiene
di dover limitare la partecipazione ai soli consiglieri titolari. I consiglieri supplenti potranno
collegarsi via internet previa richiesta da inviare alla Segreteria entro il giorno 2 settembre p.v..
Analogamente, i consiglieri titolari che vorranno collegarsi da remoto dovranno comunicare alla
Segreteria la loro disponibilità entro la stessa data (2 settembre p.v.)
Il collegamento verrà fatto con piattaforma Gogle Meet che potrà essere scaricata gratuitamente
prima della data della riunione. In prossimità della data saranno comunicate le indicazioni per il
collegamento.

Cordiali saluti
 Il Presidente
dott.ssa Carmela Franchella


LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI – ASSOCIAZIONE PROVINCIALE DI CAMPOBASSO
86039 – Termoli (CB) Via del Molinello, 1 – codice fiscale 91020290705 – conto corrente postale 39775291
Tel e Fax 0875 714008 –
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Il 5x1000

LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
ASSOCIAZIONE PROVINCIALE DI CAMPOBASSO

Termoli, 27 maggio 2020

Gentilissima/o è il momento in cui si sceglie di destinare il 5x1000 alla LILT di Campobasso, impegnata sul territorio provinciale ad aiutare i Pazienti oncologici e le loro famiglie e a diffondere la cultura della prevenzione oncologica, ad oggi l'arma più efficace per vincere il cancro.


Aiutaci a promuovere la salute e la vita. SOSTIENI IL VOLONTARIATO!!! DONA IL 5 PER MILLE ALLA ASSOCIAZIONE PROVINCIALE DI CAMPOBASSO DELLA LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI – CODICE FISCALE N. 91020290705 Il sostegno offerto finora ci ha permesso di svolgere un prezioso lavoro sul territorio a favore dei malati di tumore con lo sportello oncologico, il supporto psicologico e nutrizionale, il trasporto gratuito ai luoghi di cura, la fornitura di parrucche alle Pazienti con alopecia da chemioterapia, oltre a un’opera di sensibilizzazione della popolazione della Provincia su “prevenzione e sani stili di vita” . In questi ultimi mesi abbiamo attuato raccolte fondi per aiutare gli Ospedali e le Terapie Intensive della provincia di Campobasso con la fornitura di dispositivi di protezione individuali e per sostenere le famiglie in condizioni di fragilità. Pertanto ti chiediamo di AIUTARCI AD AIUTARE i Pazienti Oncologici e alle loro Famiglie.

Scegli di DONARE IL 5XMILLE alla LILT CB e invita amici, parenti e conoscenti a farlo perché si allarghi la nostra cerchia di DONATORI 5xmille. Sappi che il tuo 5 X MILLE DEI MOLISANI RESTERA’ IN MOLISE e sarà utilizzato per i Molisani.

In occasione della prossima presentazione della dichiarazione dei redditi

FIRMA NELLA CASELLA "SOSTEGNO AL VOLONTORIATO"

E SCRIVI IL NOSTRO CODICE FISCALE: 91020290705

ORA PIÙ CHE PRIMA questa donazione ci darebbe un AIUTO DETERMINANTE PER CONTINUARE IL TRASPORTO GRATUITO DEI PAZIENTI ONCOLOGICI PER LA RADIOTERAPIA E LA CHEMIOTERAPIA. Grazie!!!

Il Presidente LILT CB Il Vice-Presidente LILT CB Dott.sa Carmela Franchella Dott. Giovanni Fabrizio

_____________________________

Trasporto pazienti in radioterapia, la LILT riattiva il servizio

Dopo lo stop forzato di questi mesi, la sezione provinciale di Campobasso è pronta a riaprire anche i propri sportelli. In corso un dialogo con Asrem per tamponi e test rapidi sui volontari.

Articolo di Valentina Ciarlante
(https://www.csvmolise.it/informazioni-coronavirus/441-trasporto-pazienti-in-radioterapia-la-lilt-riattiva-il-servizio)

La fase 2 è iniziata anche per la Lilt di Campobasso.
La sezione provinciale è rimasta operativa anche nel periodo più critico dell’emergenza coronavirus, promuovendo campagne di sensibilizzazione, raccolte fondi per sostenere il sistema sanitario regionale e allo stesso tempo per supportare le persone, ma ora è pronta a tornare a pieno regime.
Uno dei servizi fondamentali che sta per ripartire è quello di accompagnamento presso il centro regionale di Radioterapia del Gemelli di Campobasso. A breve, garantisce la presidentessa Milena Franchella, verrà riattivato anche il numero telefonico della segreteria 0875714008 e lo sportello che si trova all’interno dell'ospedale di Termoli.

Gli operatori, seppure a distanza, garantiscono assistenza piena ai malati, persone fragili e che ora stanno scontando anche difficoltà economiche.
Presidentessa Franchella, sin dai primi giorni dell’emergenza siete rimasti a contatto con i pazienti. Che tipo di assistenza state fornendo?
Lilt 2
«La Lilt ha pensato a un nuovo servizio per restare vicina a volontari: un filo diretto di relazione d’aiuto gestito da un assistente sociale dell’associazione, con l’obiettivo di non lasciare soli i malati in questo momento difficile, registrarne i bisogni e monitorare le loro difficoltà. Al momento sono 200 gli assistiti che beneficiano di questo servizio online. Inoltre, sono tanti i pazienti che non riescono a recarsi in ospedale per le cure con mezzi propri o con quelli pubblici. Ecco perché uno dei servizi più richiesti è quello dell’accompagnamento alle terapie presso il Gemelli di Campobasso, dedicato alle persone in condizioni di fragilità economica o in stato di solitudine. Quest’attività riprenderà con una nuova organizzazione, tenendo conto del distanziamento sociale e delle regole igieniche, anche se questo comporterà un aumento sensibile dei costi di gestione».
State provvedendo a mettere in atto tutti quei dispositivi che assicurino agli utenti massima sicurezza. Chiederete all’Asrem tamponi e test sierologici?
«La riapertura dei nostri spazi, dedicati alla prevenzione è subordinata a un accordo con la Direzione Sanitaria Ospedaliera, al fine di garantire la sicurezza di tutti. L'accesso ai nostri ambulatori e servizi sarà comunque ridotto e sarà possibile solo su appuntamento, al fine di garantire il distanziamento sociale. Saranno predisposti i dispositivi di protezione individuali così come stabilito dalla normativa nazionale e regionale. Chiederemo alla Direzione Sanitaria l'orientamento sulla ripresa dell'attività da parte dei volontari e di farsi carico di eventuali test sierologici e tamponi, se richiesto come prerequisito alla ripresa del volontariato».
Un ambito che caratterizza il vostro lavoro è quello incentrato sulla prevenzione. Quali campagne avete attivato in questi mesi?

Lilt 5
«Abbiamo continuato a collaborare con i docenti delle scuole per proseguire le attività di educazione alla salute destinate agli alunni, offrendo loro una consulenza per riadattare gli interventi nelle “nuove” modalità della didattica a distanza. Tra le offerte formative online sulla piattaforma www.guadagnaresaluteconlalilt.it è presente anche il corso conoscere per prevenire dedicato al tema della prevenzione del contagio da coronavirus. L’obiettivo è favorire l’acquisizione di fattori protettivi per la propria e l’altrui salute e potenziare la percezione del rischio, utilizzando contributi didattici di tipo multimediale e unità di apprendimento, diversificate per docenti di scuole secondarie di secondo grado e docenti di scuole primarie e scuole secondarie di primo grado. L'accesso al corso è libero e gratuito per i docenti. Non va dimenticata la relazione con gli studenti impegnati nell’educazione fra pari. Grazie al supporto della tecnologia è stato aperto uno spazio d’incontro virtuale».
In che modo, infine, state promuovendo anche in questa fase i criteri per un corretto stile di vita?
«Al fine di promuovere corretti stili di vita, con i suoi operatori la Lilt continua ad offrire, nel proprio territorio, anche i corsi di disassuefazione al fumo e il servizio di consulenza nutrizionale. Inoltre sostiene anche il numero verde Lilt per te - 800 662 492 - dedicato a tutti coloro che vorrebbero modificare alcuni comportamenti non salutari, come il consumo di tabacco, un'errata alimentazione ed uno stile di vita sedentario. È una linea telefonica nazionale, anonima e gratuita, attiva dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 15. Il 31 maggio è la Giornata mondiale senza tabacco, istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1988. Una giornata senza fumo per sensibilizzare la popolazione sui danni causati dal tabacco. Quest’anno la celebrazione di questa iniziativa cade in un periodo molto particolare: l’Italia, dopo mesi molto difficili, sta ripartendo con la consapevolezza che niente sarà assolutamente come prima. Ora più che mai è importante iniziare a prenderci cura dei nostri polmoni e dire addio, una volta per tutte, al fumo. Si può chiedere un consiglio al nostro numero dedicato».

__________________________________

STOP CORONAVIRUS: aiutaci a fermarlo

La nostra battaglia contro il Coronavirus continua: ne sono certo, tutti insieme ce la faremo!
Oggi siamo felici di darti i primi risultati che siamo riusciti a raggiungere anche grazie al vs aiuto

 
 06-05-2020: Foto e video della consegna di tute e mascherine presso gli Ospedali di Termoli e Campobasso.

 



Foto 1


Foto 2

 Foto 3


SOTTOSCRIZIONE PER LA TERAPIA INTENSIVA

La sottoscrizione è stata promossa dalla LILT CB e dall’Associazione #Molisenocovid (formata da un gruppo di dipendenti ed ex-dipendenti ASREM) e con la partecipazione anche del Gruppo Seniores FIAT – UGAF diTermoli.

Alla sottoscrizione hanno aderito 68 persone e sono stati raccolti cinquemila euro. La cifra è stata destinata,su indicazione degli stessi operatori sanitari che operano presso la Terapia Intensiva e gli altri presidi ospedalieri, all’acquisto di Dispositivi di Protezione Individuali da destinare ai medici, agli infermieri ed agli operatori che possono trovarsi a contatto con malati COVID 19. In particolare sono state espressamente richieste le tute di protezione in Tyvek con cappuccio ed elastico a polsi e caviglie idonee alla protezione al rischio biologico e le mascherine FFP2 e chirurgiche.

La ricerca e l’approvvigionamento è risultato molto difficile perchè le aziende produttrici hanno da tempo esaurito le loro scorte e la restante produzione è stata già assegnata ai grandi ospedali ed alle strutture di livello internazionale.

Tra le attività messe in campo segnaliamo anche le donazioni fatte da alcune aziende locali che hanno risposto in maniera esemplare:

- una ditta operante nel Nucleo Industriale di Termoli che vuole conservare l’anonimato ci ha donato 35 tuteche sono state immediatamente inviate alla Terapia Intensiva del Cardarelli di Campobasso;

- la ditta FIS di Termoli ci ha donato 100 tute, di queste sono state inviate 50 alla Terapia Intensiva del Cardarelli di Campobasso e 50 alla Direzione Sanitaria del San Timoteo di Termoli per i reparti più esposti di Radiologia,Pronto Soccorso e Medicina d’urgenza;

- la ditta Irrigazione Molise di Antonio Ciccaglione ci ha donato n. 6 visiere di protezione consegnate alla Direzione Sanitaria del San Timoteo di Termoli.

Oggi siamo in grado di assicurare, con strumenti idonei allo scopo, una maggiore protezione individuale a medici, infermieri e operatori socio sanitari che stanno facendo ogni giorno un prezioso lavoro per fronteggiare l’emergenza sanitaria e curare le persone.

Presto potremo consegnare:
- n. 300 tute acquistate dalla ditta Indutex di Corbetta (MI), arrivo previsto per oggi;
- n. 200 tute e oltre 450 mascherine di vario tipo acquistate dalla ditta Mondo Lavoro di Campobasso, arrivo previsto per oggi;
- n. 200 tute acquistate dalla ditta Bonetti di Legnano (MI), arrivo previsto la prossima settimana.

Grazie a tutti coloro che ci hanno già aiutato con la loro donazione, aiutateci ancora spargendo la voce. Il bisogno è ancora alto!

SOTTOSCRIZIONE PER LA DONAZIONE DI GENERI ALIMENTARI

Per assistere le famiglie in difficoltà la LILT CB ha promosso una seconda sottoscrizione.
Hanno aderito 10 soci e volontari con la donazione di un totale di mille euro, i generi alimentari acquistati sono stati messi a disposizione per la distribuzione della Caritas della Parrocchia di San Pietro e Paolo di Termoli.
La Sede Centrale LILT ci ha permesso di donare anche 120 bottiglie d’olio d’oliva preparate per la manifestazione nazionale della “Settimana di prevenzione” prevista per fine marzo e non realizzata a causa delle note vicende, inoltre la società Saepinia ha messo a disposizione un bancale di acqua minerale. La distribuzione di tutto il materiale è stata eseguita a partire dai primi di aprile nel momento in cui gli aiuti erano affidati a queste iniziative visto che successivamente sono intervenuti i buoni spesa del Comune e del Governo.
Un altro grande risultato che si somma al precedente grazie alla generosità e al contributo dei nostri sostenitori!


CONTINUITA’ NEI SERVIZI DI ASSISTENZA AI MALATI ONCOLOGICI

LILT c'è sempre per i malati di tumore!

Un gruppo di operatori volontari, già impegnati presso lo sportello oncologico della LILT, si sta facendo carico anche di accompagnare il percorso dei malati oncologici e delle loro famiglie fornendo un supporto telefonico a distanza, volto ad orientare i pazienti nella scelta dei servizi più appropriati ai loro bisogni, in questo momento emergenziale.
A tale riguardo, un assistente sociale, fungendo da ponte tra l’Associazione e l’utenza, sta ricontattando telefonicamente i nostri utenti sia dello sportello oncologico e sia del servizio di accompagnamento al Centro unico regionale di radioterapia, per accogliere le loro richieste e fare da collegamento con altri professionisti.
Quindi in base alle esigenze concrete degli utenti, la LILT di Campobasso promuove e garantisce costanti collegamenti con un nutrizionista, gli psicologi e con quei servizi esterni (pubblici e/o privati) per l’approvvigionamento di farmaci, di mascherine e di generi di prima necessità in collaborazione con la Caritas Parrocchiale della Parrocchia di San Pietro a Termoli. I nostri volontari hanno registrato una forte preoccupazione e angoscia perché i pazienti assistiti si sentono ancora più vulnerabili per la loro condizione di malati.
Hanno paura di perdere anche il nostro aiuto, ma non lo perderanno mai!


CONTINUITA’ DELLA PREVENZIONE PRIMARIA IN MODALITA’ SMART WORKING

Anche in tempi di rigide restrizioni, prosegue il lavoro di prevenzione della LILT in modalità smart working.
Gli operatori impegnati nei progetti di prevenzione primaria continuano a collaborare con i docenti delle scuole per proseguire le attività di educazione alla salute destinate agli alunni, offrendo la loro consulenza per riadattare gli interventi nelle “nuove” modalità della didattica a distanza.
Gli insegnanti iscritti al corso FAD “Guadagnare Salute con la LILT”, hanno usufruito del tutoraggio mediante videoconferenze con gli operatori di Luoghi di Prevenzione Molise, per approfondire i contenuti trattati e proseguire nell’acquisizione di competenze per la promozione della salute a scuola.
Grazie al supporto della tecnologia abbiamo reso disponibile uno spazio d’incontro virtuale con gli studenti impegnati nell’educazione fra pari, per proseguire le attività avviate insieme durante l’anno scolastico e accogliere le loro proposte ed esperienze.
Da qui l’idea di creare un canale social in cui far sentire la propria voce attraverso le nuove tecnologie stimolando il confronto e la riflessione con i coetanei: un portale di condivisione come risorsa per continuare a svolgere il loro ruolo di Peer Educator in maniera creativa, mediante i canali di comunicazione attualmente disponibili.

LINEA VERDE NAZIONALE DELLA LILTLINEA VERDE NAZIONALE DELLA LILT

Infine, è importante ricordare anche la nostra partecipazione alla iniziative della LILT Nazionale che ha attivato due LINEE VERDI nazionali di cui una, denominata “SOS LILT – 800998877”, è indirizzata ai malati oncologici e alle loro famiglie per rispondere a problematiche connesse alla patologia oncologica, aggravata dalla contingente emergenza socio-sanitaria determinatasi dall'infezione COVID-19.
L’altra lineaverde denominata “LILT PER TE - 800662492 “, andrà ad esaltare il ruolo significativo della “prevenzione primaria”.
Quest’ultima è un servizio che la LILT dedica ed erogherà a tutti coloro che, stando a casa, potrebbero modificare alcuni comportamenti salutari, come ad esempio la ripresa e/o il maggior consumo ditabacco, una errata alimentazione ed una maggiore sedentarietà.
Entrambe le LINEE VERDI sono operative dalle ore 10.00 alle ore 15.00, dal lunedì al venerdì, e saranno gestite da una Task Force di qualificati esperti in grado di poter rispondere ai quesiti posti dagli utenti ed accompagnarli così in un percorso che ha l'obiettivo di motivare al cambiamento.

Termoli 30 aprile 2020

 

LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI – ASSOCIAZIONE PROVINCIALE DI CAMPOBASSO
86030 – Termoli (CB) Via del Molinello, 1 – codice fiscale 91020290705 – conto corrente postale 39775291

Tel e Fax 0875 714008 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.legatumori.it

_______________________________




Lo Screening Salva la Vita

Venerdì 2 ottobre 2020

Convegno informativo
sulla prevenzione oncologica


Ore 17.30 - Sala ex Pretura
Via G. Pepe - Palata


02 10 20 ConvegnoPalata


La pandemia come un macigno sui malati oncologici

Pubblicato dal CSV (Centro di Servizio per il volontariato) del Molise
https://www.csvmolise.it/area-comunicazione/archivio-articoli-csvmolise/468-la-pandemia-come-un-macigno-sui-malati-oncologici-la-lilt-ogni-giorno-500-vittime

 La pandemia come un macigno sui malati oncologici,
la LILT: «Ogni giorno 500 vittime»

di Valentina Ciarlante

Diagnosi ritardate, servizio di trasporto sospeso, visite ambulatoriali assenti. Questi i principali gravi disagi che hanno dovuito affrontare i malati oncologici durante la pandemia da coronavirus. Danni con cui stanno facendo i conti ancora oggi e che devono rappresentare un monito per le autorità preposte alla governance della sanità a riflettere.

Una riflessione che deve però produrre immediati atti concreti come il potenziamento dei servizi pubblici e quindi l’aumento del personale, la predisposizione di nuovi mezzi diagnostici e l’allestimento di altri ambulatori.

A chiederlo con forza è la LILT, l’associazione che si occupa dell’assistenza dei malati oncologici e che anche durante la chiusura forzata in casa è rimasta accanto alle persone con iniziative via web che in qualche modo potessero alleviare le loro pene.

 I numeri in Italia sono impietosi ed è stata proprio l’organizzazione presieduta da Francesco Schittulli a renderli noti: il cancro causa 500 morti al giorno e viene quotidianamente diagnosticata ad oltre 1000 italiani.

Francesco Schittulli Presidente Lilt Nazionale 1280x720

Da qui la provocazione proprio da parte del numero uno nazionale dell’associazione. «Perché – ha dichiarato Schittulli - i cittadini non vengono informati quotidianamente, come fatto per l’emergenza sanitaria Covid durante il periodo peggiore della pandemia, sul numero di nuovi malati e vittime che ogni giorno causa il cancro? Eppure i dati parlano chiaro. Tutto il mondo dell’oncologia lo denuncia ormai da qualche settimana: l’emergenza Coronavirus è scesa come una scure anche sui malati di tumore. Visite rinviate, controlli di prevenzione e follow-up cancellati, terapie trascurate: tutto questo non potrà che trasformarsi in nuove tardive diagnosi e nuovi morti, eppure non credo si stia recependo fino in fondo la gravità della situazione».
E in Molise è stata la presidentessa della sezione provinciale di Campobasso della LILT a illustrare il quadro della situazione.
Carmela Franchella ha fatto proprio l’appello del vertice nazionale e spiegato che nei mesi passati i pazienti hanno dovuto far fronte a ulteriori problemi, anche di natura psicologica.
“Adesso occorre potenziare il sistema sanitario per i malati di cancro con più mezzi diagnostici e più operatori sanitari - ha dichiarato Carmela Franchella -. L’emergenza sanitaria legata al Covid ha pesato fortemente sui malati di tumore a causa di terapie e controlli rinviati, esami diagnostici e visite cancellati. L’emergenza coronavirus ha danneggiato sia coloro che già stavano combattendo ma anche i nuovi pazienti, spesso a causa delle diagnosi ritardate dal lockdown. La LILT non si è fermata e ha attivato una serie di iniziative per continuare ad essere al fianco dei malati oncologici. Abbiamo continuato a fare prevenzione anche con la metodologia a distanza, ma ad esempio abbiamo dovuto interrompere il servizio di trasporto dei malati oncologici e le visite presso gli ambulatori di psicologia e nutrizionistica, garantendo però un supporto via internet. Il nostro lavoro sul territorio – conclude la Franchella – è capillare con i progetti di prevenzione primaria, secondaria e terziaria. Non smetteremo mai di far conoscere i fattori di rischio della malattia oncologica contro la quale un corretto stile di vita e la diagnosi precoce sono strategie vincenti da adottare quotidianamente».
La LILT si rivolge direttamente alle Regioni, perché potenzino il sistema sanitario che è facciano un’opera di informazione e di prevenzione che davvero risulti efficace.
Lavoro, questo, che rappresenta uno dei punti cardine dell’associazione e che viene fornito anche attraverso i numeri verdi:

• Linea verde anonima e gratuita: LILT per te 800 662 492

• Linea verde anonima e gratuita nazionale: SOS LILT 800 99 88 77

________________________________

SPORTELLO ONCOLOGICO LILT: servizi attivi per i malati

Ascoltare, Rassicurare, Incoraggiare.

La situazione di emergenza ha reso necessari alla LILT di Campobasso ulteriori sforzi organizzativi rispetto all’ordinario.
Grazie alle donazioni ricevute dai sostenitori e al costante impegno dei volontari e degli operatori, l'Associazione continua a prendersi cura dei suoi assistiti nel fronteggiare questo momento delicato.

In particolare, c’è un ruolo che è diventato ancor più fondamentale, fungendo da collegamento tra i malati, gli oncologi dell'Ospedale San Timoteo e altri professionisti dell’Associazione: una voce amica per chi, già impegnato nella lotta contro il tumore, potrebbe sentirsi lasciato solo.

Lo racconta Marina Cirelli, assistente sociale della LILT CB:

“Il mio impegno non è cambiato, ma le modalità di lavoro si sono adeguate alla situazione attuale. Sto ricontattando telefonicamente tutti i pazienti che usufruiscono dei servizi dello Sportello Oncologico e di accompagnamento al Centro Unico Regionale di Radioterapia, raccogliendo le loro richieste e garantendo loro l’assistenza della nutrizionista e degli psicologi LILT e di altri servizi territoriali (pubblici e/o privati) per l’approvvigionamento di farmaci, mascherine e generi di prima necessità. A tal proposito, la LILT ha distribuito bottiglie di olio extra vergine d'oliva alla Caritas locale e ad alcuni sindaci dei Comuni del nostro territorio, come gesto di fratellanza e aiuto concreto da destinare alle famiglie in difficoltà.

Nonostante la preoccupazione e l’angoscia che registro dagli assistiti in questo momento di maggiore vulnerabilità per la loro condizione di malati, noi continuiamo ad assicurare il nostro aiuto, che non perderanno mai”.

Marina CirelliMarina Cirelli
Assistente sociale della LILT CB
___________________________

Santa Pasqua 2020

ASSOCIAZIONE PROVINCIALE DI CAMPOBASSO


Cari amici,

stiamo vivendo un momento di grande inquietudine dal punto di vista sociale e sanitario...

, che ha ripercussioni soprattutto nelle persone con patologie preesistenti, come quelle oncologiche.
La LILT di Campobasso, grazie alla disponibilità di molti volontari e operatori prosegue il proprio lavoro di assistenza domiciliare e riabilitazione oncologica, sia pure con modalità differenti.
A tutti coloro che con il loro sostegno e la partecipazione permettono alla LILT di essere presente su tutto il territorio nazionale da oltre 90 anni, va il mio ringraziamento.

A nome mio personale e di tutta la LILT di Campobasso, auguri di Buona Pasqua.

Milena Franchella
Presidente
Uova
_______________________________